Come Fare Trekking in Nepal Aiuta la Tua Mente

Trekking in Nepal

Come potete vedere nell’immagine imponente, Mount Everest è assolutamente maestoso. Ecco perché il trekking in Nepal in generale e in questa impressionante formazione montuosa, in particolare, è una cosa pazza o, per dirla in altro modo, “la tua testa volerà”, letteralmente parlando. Tuttavia, sono le difficoltà estreme, che rendono questo sport interessante.

Il trekking consiste nel camminare su sentieri naturali, come alte montagne, massicci massicci, catene montuose, valli, gole selvagge, fiumi di tutti i tipi, laghi e lagune, tra molti altri luoghi. In certe occasioni, si può camminare su percorsi in deserti inospitali e persino in giungle pericolose e pericolose.

Vediamo quindi cosa ha a che fare con il Nepal, quel paese meraviglioso che tutti noi associamo con i monaci tibetani che levitano, camminando tranquillamente in compagnia di enormi tigri del Bengala o, bene, meditando per giorni e notti senza fermarsi per un solo secondo. Tuttavia, il Nepal è molto di più, perché è una delle regioni più ricercate dagli escursionisti.

1. Cominciamo da un percorso che molti considerano, con una certa quantità di squilibrio mentale, come “difficoltà moderate”. Questo è l’Everest Base Camp Trek Phakding – Namche Bazaar. Si trova sul secondo tratto del percorso presso il campo base Everest. Gli escursionisti lasciano Phakding, alti 2620 metri.

Dopo aver camminato a pochi chilometri e attraversando diversi ponti (alcuni di questi spaventosi), viene passato al Parco Nazionale Sagarmatha per terminare a Namche Bazar, al “moderato” (¡che di un coraggio!) Di 3.440 metri sopra il livello di il mare.

Altri sentieri estremi del emozionante Nepal

2. Se il percorso appena descritto (brevemente) sembra essere di “moderata” difficoltà, attendiamo finché non parliamo di uno che gli esperti chiamano “difficile”. Non è niente di più o niente di meno che il Circuito Langtang, dove si trova un sito chiamato “Ganja La”, situato a 5.183 metri di altezza.

Si tratta di un percorso circolare di 120 km che attraversa i luoghi più classici, emblematici, bellissimi e interessanti del maestoso parco nazionale Langtang. Per questo, dobbiamo combinare il fatto che si tratta di un intero ciclo, passando per la Langtang Valley (3600 m), Ganja La (5.138 m) e Goisandkung (4.600 m). Abbastanza, vero?

3. Infine, ricordiamo il Trekking Khumbu-Cho La-Goyco, situato nel Parco Nazionale Sagarmatha, che ha un viaggio spettacolare di quattordici giorni, nove dei quali percorrono oltre 4.000 metri sopra il livello del mare. ¿Ti senti già la tua testa ad esplodere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *